• Italiano
  • English
  • Français

COME FUNZIONA IL MULINO: RICEVIMENTO E PULITURA

Nell’articolo si descrive come funziona il mulino, in particolare il ricevimento e la pulitura del grano.

La selezione del frumento è la prima fase nella molitoria e anche una delle più importanti perché richiede una buona conoscenza del grano. Ogni varietà, infatti, ha particolari caratteristiche e il che significa farine a loro volta diverse per proprietà ed usi.

La macinazione è un processo antico, perché la farina prodotta è quella di sempre. Ma ci sono delle variabili determinanti: la scelta della materia prima e la sensibilità del mugnaio che segue e regola i macchinari.

Per capire come funziona il mulino, dal ricevimento alla pulitura, procediamo per step.

Arrivo al molino

Appena arrivato al molino il carico di grano viene sottoposto a controlli di tipo olfattivo e visivo. Nel caso di odori sospetti o eccessiva presenza di corpi estranei nel carico, esso viene respinto.

Misurazione del peso specifico

A queste prime valutazioni segue la misurazione del peso specifico. Essa determina la capacità molitoria del cereale. Se il peso specifico risulta al di sotto dei valori di riferimento, la merce viene rifiutata.

mulino ricevimento pulitura

Analisi qualitative del grano

Seguono poi le analisi all’ingresso che definiscono il livello qualitativo del grano. Si rilevano il contenuto proteico ed altri parametri. Se corrispondono ai valori tipici della varietà, si conclude la fase di accettazione.

Insilamento e pre-pulitura

A questo punto, il cereale inizia il suo percorso verso l’insilamento. Durante il percorso deve attraversare una macchina che effettua la pre-pulitura, rendendolo idoneo alla permanenza nei silos di stoccaggio.

Tutta la fase di ricevimento, scarico ed insilamento del grano è controllata e registrata da un sistema di tracciabilità. Esso permette di ricostruire tutta la filiera produttiva.

Valutazione dei valori reologici

Gli analisti macinano i campioni prelevati da ogni carico accettato e giungono ai valori reologici. Essi definiranno il comportamento della farina nel processo dell’impasto e della lievitazione.

Pulitura del grano

Ora che le caratteristiche del grano insilato sono note, esso è pronto per essere pulito da ogni impurità. Si avvia il processo di prima pulitura, al quale ne segue uno di seconda pulitura. Al loro compimento il grano entra nella fase finale di lavorazione, la macinazione.
Per saperne di più sulla pulitura e sulle macchine realizzate da Molitecnica Sud, clicca qui.

Tags: